Vito Doppioscherzo – Topolino
Vito Doppioscherzo – Topolino

Vito Doppioscherzo

Vito Doppioscherzo
nome

Vito Doppioscherzo

città

Topolinia

prima apparizione nei fumetti

Nella storia "Topolino e magnifico Doppioscherzo" di Casty e Massimo De Vita pubblicata su Topolino 2535 del 29 giugno 2004

segni particolari

Specializzato in truffe & affini, ha manie di grandezza e si diverte a giocare a Guazzabù

Attenzione ai dissapori scolastici, a volte certi malumori che si credono da tempo sopiti esplodono in età adulta, creando situazioni davvero incontrollabili. È il caso del bizzarro criminale Vito Doppioscherzo, creato da Casty e Massimo De Vita in "Topolino e il magnifico Doppioscherzo". Questo ex compagno di scuola di Topolino è pronto a tutto pur di vendicarsi di lui, screditandolo e facendolo apparire invidioso. Il personaggio ricorda non poco certi suoi rivali come Mortimer, ma ha anche qualcosa del Joker di Batman come dimostrano i suoi pazzeschi e surreali piani di conquista, messi in atto in "Topolino e gli scherzodollari" e Topolino e la dilagante scherzelletta.

Vito Doppioscherzo riesce a mettere Topolino in crisi proprio perché ogni sua strategia si basa su presupposti assurdi, impossibili da prevedere con razionalità, infatti in Topolino e le regolissime del Guazzabù riesce a soggiogare l'intera città facendola cadere vittima di un gioco di ruolo capace di distorcere la visione della realtà di chi vi partecipa. Con la sua quinta storia, "Topolino e la neve spazzastoria", il personaggio esce di scena: un suo piano per riscrivere a suo vantaggio la memoria storica delle persone, si rivolta infatti contro di lui, procurandogli un’amnesia che lo trasforma in un troglodita. Ma anche se attualmente le sue facoltà mentali sono regredite, l'odio ancestrale che nutre per Topolino non è affatto cessato e potrebbe in futuro permettergli di tornare in scena!