Qui, Quo e Qua – Topolino
Qui, Quo e Qua – Topolino

Qui, Quo e Qua

Qui, Quo e Qua
nome

Qui, Quo e Qua (in inglese Huey, Dewey and Louie)

città

Paperopoli

prima apparizione nei fumetti

Nella tavola domenicale di Donald Duck "Paperino e i paperotti" di Al Taliaferro e Ted Osborne pubblicata sui quotidiani Usa del 17 ottobre 1937

segni particolari

Vivaci e intelligenti, ma sempre saggi e altruisti. Spesso vestono i panni delle GM, le Giovani Marmotte, l'equivalente paperopolese dei boy scouts

Quando nel cortometraggio Donald's nephews, Paperino riceve la prima visita dei nipotini, non si aspetta certo di trovarsi davanti a tre scatenati demonietti. Malgrado i suoi sforzi per educarli, seguendo alla lettera un manuale di psicologia infantile, i tre rimangono monelli, per giunta un po' malevoli. Figuriamoci la sua sorpresa nel vederseli successivamente piombare in casa, annunciati da una lettera di sua sorella Della. Dato che i tre hanno fatto scoppiare un petardo dietro il divano del loro povero paparino, per un certo periodo dovranno andare ad abitare a Paperopoli dallo zio Paperino! Tutto questo avveniva in una tavola domenicale, ma da quel giorno i tre non hanno più voluto staccarsi da lui, iniziando con il loro zietto una convivenza a dir poco esilarante. Sia nei cortometraggi del periodo come Donald's Off Day o Soup's On sia nei fumetti di Al Taliaferro e di Carl Barks ci vengono raccontate le loro leggendarie schermaglie che vedono spesso Paperino farci una magra figura.

È grazie all'ingresso nel glorioso corpo delle Giovani Marmotte che Qui, Quo e Qua si danno una bella calmata e iniziano a evolvere in maniera più positiva. I tre paperotti pestiferi trovano finalmente uno scopo e si trasformano in un terzetto di ragazzini responsabili, capaci di accompagnare in ogni avventura i loro zii, aiutandoli se necessario e dimostrandosi assai più assennati di loro!
Nelle apparizioni televisive in serie quali DuckTales, Mickey Mouse Works o Quack Pack (in cui viene mostrato come saranno da adolescenti) si è cercato di conciliare queste due caratterizzazioni, mostrando i nipotini perfettamente capaci di ragionare in maniera matura, senza però perdere un briciolo della loro leggendaria vivacità. Una curiosità: Qui è quello rosso, Quo quello blu, Qua quello verde. Non confondiamoli, che poi si offendono!

Prima apparizione sullo schermo: nel cortometraggio "Donald’s Nephews" diretto da Jack King e scritto da Carl Barks dell’aprile del 1938.