Enrico Faccini – Topolino
Enrico Faccini – Topolino

Enrico Faccini

disegnatore
Enrico Faccini
nome

Enrico Faccini

città

Santa Margherita Ligure

esordio

"Qui, QUo, Qua e il rock rimbomberos"pubblciato su Topolino n°1772

segni particolari

Esilaranti le sue storie in cui Paperoga è il protagonista

Fin da piccolo, Enrico disegnava benissimo. Così dicevano i maestri e i compagni di scuola, e in fondo lo pensava anche lui. Un giorno è entrato nei mondi meravigliosi creati da Barks, Gottfredson e Scarpa... e non è riuscito a uscirne mai più.
Quando disegna si ispira a Carpi e Cavazzano, per le sue storie ricche di umorismo paradossale e un po' folle. Vorrebbe assomigliare a Gastone, ma inevitabilmente, il più delle volte finisce per sembrare Paperino.
Quando prendono il caffé insieme, Paperoga gli dice sempre che si diverte molto a interpretare le avventure che lui gli cuce addosso su misura, mentre suo cugino a volte se la prende un po'. (Ma Paperino è scorbutico e permaloso, lo sanno tutti).
Con Paperone c’è un rapporto di reciproca tolleranza: lo zione si è infuriato con Enrico perché, in un paio di circostanze, gli ha fatto fare la figura del buffone, cosa che non si addice a un fantastiliardario del suo calibro. Dev’essere per questo che la banca di Paperone gli ha negato il mutuo per la casa. Enrico ha anche il cellulare di Topolino e dice sempre che dovranno sentirsi prima o poi, ma quando lo chiama il più delle volte entra in funzione la segreteria telefonica e così continuano a rimandare.
Enrico ama i gatti perché sono pigri come lui. È nato a Santa Margherita Ligure il 2 marzo 1962 e vive a Genova in compagnia di un numero imprecisato di chitarre acustiche ed elettriche, che suona solamente quando è solo perché non ama esibirsi in pubblico. Non si sa che cosa ne pensino i vicini di casa.