Fantomius – Topolino
Fantomius – Topolino

Fantomius

Fantomius
nome

Fantomius

città

Paperopoli

prima apparizione nei fumetti

È citato per la prima volta nella storia “Paperinik e il diabolico vendicatore” di Elisa Penna, Guido Martina e Giovan Battista Carpi pubblicata su Topolino 706 e 707 dell’8 e 15 giugno 1969. Il personaggio è poi rielaborato a partire dalla storia “Paperinik e il tesoro di Dolly Paprika” di Marco Gervasio pubblicata su Topolino 2675 del 6 marzo 2007.

segni particolari

È un ladro “nobilpapero” con uno stretto codice d’onore e un forte senso della giustizia.

Quando Paperino decise di riscattarsi diventando Paperinik, si ispirò alle gesta del ladro gentiluomo Fantomius, che tanti anni prima era attivo a Paperopoli.
La sua base era Villa Rosa, dove risiedeva insieme alla fidanzata Dolly Paprika, e dove escogitava i suoi piani per prendersi una rivincita contro l'aristocrazia cittadina, rea di prenderlo in giro per la sua presunta pigrizia.

Guido Martina utilizzò relativamente poco questo personaggio, dato che il suo ruolo avrebbe dovuto semplicemente essere quello di ispiratore per Paperino. Al contrario, Marco Gervasio ne ha voluto esplorare meglio la figura, ampliandone il background, inizialmente tramite alcuni flashback inseriti nelle sue storie di Paperinik, e successivamente con una miniserie a fumetti ambientata nel passato.
Grazie a queste storie adesso sappiamo che il suo vero nome era Lord John Lamont Quackett, che i suoi marchingegni erano opera del bisnonno di Archimede, Copernico Pitagorico, e che il suo principale avversario era il commissario Pinko!