io, robotto – Topolino
io, robotto – Topolino

io, robotto

io, robotto

Milano
dal 1 Ottobre 2019
 al 29 Gennaio 2020
Io, Robotto – Automi da compagnia arriva a Milano. Dal 1° ottobre 2019 al 29 gennaio 2020 sarà ospite di Fabbrica del Vapore, una delle realtà culturali più dinamiche, ed effervescenti della metropoli meneghina. Dopo il successo registrato nel 2017 a Rovereto, Io, Robotto ritorna, coprodotta dal Comune di Milano, in una nuova veste aggiornata, con tante novità e un numero sempre maggiore di opere in esposizione, per raccontare una storia, tecnologica quanto umanistica, dedicata a grandi e piccini.

Il robot è sogno e meraviglia: è una macchina vivente, un traguardo dell’uomo nel perenne tentativo di creare un suo doppio attraverso la materia. Lungamente anticipato dalla letteratura e dal cinema sino a diventare parte dell’immaginario collettivo, ora è una realtà tangibile con cui interagire quotidianamente. Attraverso una rassegna ampliata rispetto alla precedente versione, oggi di 115 opere, suddivise in 17 aree tematiche e distribuite su 1500 mq, la mostra è un percorso inedito tra la storia e le intenzioni, i personaggi e le curiosità della robotica da intrattenimento, un’esperienza umanistica sul rapporto tra l’uomo e la macchina, fonte di ispirazione, cultura e intrattenimento per tutti.

Prossima frontiera della robotica e novità per l’edizione milanese, l’Intelligenza Artificiale assume il ruolo di protagonista: “Io, Robotto” è, infatti la prima mostra al mondo guidata dalla voce di un’IA, ad accompagnare il visitatore lungo l’intero percorso espositivo. Sarà Alexa, il servizio vocale di Amazon, a rispondere alle domande sulla mostra.

Curata da Massimo Triulzi, giornalista esperto di tecnologia e appassionato di robotica, “Io, Robotto” è dedicata al fotografo Valentino Candiani, direttore artistico della prima edizione e prematuramente scomparso. Le abilità fotografiche e l’eccezionale visione di Valentino Candiani hanno contribuito ad aumentare la componente emozionale dell’esposizione, regalando letteralmente un’anima ai robot (un esempio nella foto accanto).

“Nel raccontare il rapporto tra l’uomo e la macchina, ‘Io, Robotto’ si rivela un’esperienza incentrata non sulla sola tecnologia ma soprattutto sull’uomo e la sua storia. Sul suo sogno di replicare la vita e creare un suo doppio, di comunicare con lui e di sviluppare un’intelligenza artificiale con cui confrontarsi” – spiega Massimo Triulzi, curatore. “Sono entusiasta di aver portato ‘Io, Robotto’ a Milano, che, oltre ad essere la mia città, è la metropoli italiana da sempre ispiratrice di nuove tendenze e trasformazioni, all’avanguardia nello sviluppo e nelle applicazioni tecnologiche al contesto quotidiano.”

Alexa è per “Io, Robotto” più di un semplice servizio vocale; come un cicerone contemporaneo, guida le persone intrattenendo e offrendo descrizioni, storia e curiosità dei Robot in mostra e molto altro. Tutti coloro che vogliono avere informazioni sulla mostra possono chiedere: “Alexa, chiedi alla guida…?”.

Amazon sostiene e partecipa a “Io, Robotto” curando l’allestimento della lounge, dove è possibile non solo interagire con i dispositivi Amazon Echo con Alexa integrata ma anche divertirsi scoprendo lo stato dell’arte della domotica e dell’automazione domestica. Sono numerose oggi, infatti, le soluzioni che integrano intelligenze artificiali in grado di apprendere e migliorare le proprie funzionalità per rendere la vita quotidiana più semplice e piacevole.

L’esperienza di Io, Robotto non si limita al solo percorso museale ma vuole offrire ulteriori stimoli e occasioni di conoscenza in ogni campo d’indagine della robotica, dalla tecnologia al cinema, passando per letteratura, videogiochi, medicina e fumetti. Per questo, ogni giovedì sera, sarà affiancata da un programma di conferenze tematiche, workshop, showcase e sessioni didattiche aperti al pubblico.

“Io, Robotto – Automi da compagnia” ha ottenuto il patrocinio di Città di Tirano, Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Informatica – Altair laboratorio di robotica, Università di Bolzano, AICA e Trentino e Sviluppo ed è stata realizzata con il sostegno di Amazon.
Condividi con un amico: